Il sito archeologico di Castiglione di Paludi costituisce una delle più importanti e meglio conservate testimonianze di architettura militare della Magna Grecia.
Occupa i pianori sommitali di un vasto colle di circa 40 ettari naturalmente difeso da pendii scoscesi e quasi inaccessibili su tutti i versanti. L'area fu abitata per un lungo arco cronologico compreso fra il IX ed il III sec. a.C. La fase più antica è documentata da una necropoli enotria dell'età del Ferro (IX-VIII sec. a.C.) rinvenuta in località Piana Agretto. L'altra si data al IV-III sec. a.C. ed è relativa all' abitato fortificato brettio al quale appartengono le più note emergenze monumentali: le mura; il cosiddetto teatro; l' abitato Nord, in cui sono stati indagati alcuni edifici con caratteristiche architettoniche notevoli; la monumentale e suggestiva Porta Est.
Il sito offre possibilità di visita attraverso un parco archeologico attrezzato ed un museo.

La monumentale Porta Est, accesso principale all'abitato brettio

La monumentale Porta Est, accesso principale all'abitato brettio


La monumentale Porta Est, accesso principale all'abitato brettio

 

COMUNE DI PALUDI - Piazzale Francesco Epifanio Salatino n. 1 - 87060 Paludi (CS)
Tel. 0983.62029 - Fax 0983.62873
Partita IVA: 00364800789

 

Sito ottimizzato per Mozilla Firefox e Google Chrome

I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo.     Informazioni

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.121 secondi
Powered by Asmenet Calabria